Carta Revolut Standard: Recensione, Opinioni, Costi e Limiti

0
1636
revolut standard

Cerchi informazioni su Revolut Standard perché hai bisogno di utilizzare denaro in diverse valute? Desideri conoscere limiti, costi e funzioni della carta Revolut Standard? Sei nel posto giusto.

Nell’articolo che trovi di seguito verrà effettuata un’attenta analisi di Revolut Standard. Leggendola potrai conoscere tutte le caratteristiche relative a questo famoso strumento.

Inoltre, ti sarà anche spiegato come richiedere la carta, effettuare l’accesso alla piattaforma per la sua gestione ed iniziare ad utilizzare fin da subito la tua Revolut.

Dedicheremo anche uno spazio a coloro che hanno già utilizzato questo strumento, leggendo alcune recensioni ed opinioni, così da sapere anche qual è la sua vera efficienza.

Il tutto, mirato ad offrirti una disamina esaustiva, che ti permetterà di scegliere o meno questa carta per la gestone dei tuoi soldi.

Revolut Standard: cos’è?

Revolut Standard (qui trovi il sito ufficiale) è una carta conto utilizzatissima soprattutto da coloro che si trovano spesso a viaggiare o che comunque hanno la necessità di cambiare frequentemente il proprio denaro. Essa si muove su circuito Visa ed offre numerosi vantaggi.

carta revolut standard

Iniziamo con il dire che, una volta aperto il tuo account, ti sarà assegnato un IBAN europeo.

Del resto, il suo punto di forza è proprio il suo animo cosmopolita. Infatti, ti permette di inviare bonifici in 24 diverse valute. Inoltre, esiste anche la possibilità di utilizzare denaro in ben 150 monete differenti. Praticamente, questa dinamicità le rende utilizzabile in tutto il mondo.

Bisogna anche dire che, il gruppo Revolut gode di una delle più avanzate tecnologie applicate al mondo della finanza. Del resto, come vedremo di seguito, il tutto è gestibile tramite la rete. Ovviamente, funziona senza alcun problema anche entro i confini italiani.

Revolut sta riscontrando un enorme successo soprattutto tra i più giovani, che per motivi di studio, divertimento o lavoro, sono quelli che viaggiano di più o che si trovano a vivere all’estero.

Naturalmente, i vantaggi di questa carta non si limitano alla sola gestione del denaro in diverse valute. Infatti, offre molte funzioni utilissime ed i costi di gestione sono molto concorrenziali.

A seguire analizzeremo tutto in dettaglio. Se invece desideri visitare già adesso il sito ufficiale e farti una tua idea, ti basta solo cliccare qui.

Carta Revolut Standard: funzionalità

Analizziamo adesso tutte le funzionalità offerte da Revolut Standard.

Iniziamo subito dal suo punto di forza, ovvero, inviare e ricevere denaro tramite bonifico in 24 valute differenti.

Allo stesso tempo, è possibile cambiare il tuo denaro in 150 diverse monete. Il tutto eseguibile in meno di un minuto, sempre e godendo del tasso di cambio interbancario reale. In questo processo non ci sono commissioni nascoste.

Ciò ti permette di avere sempre denaro con te, in qualsiasi angolo del globo.

Puoi richiedere sia una carta fisica, che una carta digitale. Ovviamente, potrai effettuare pagamenti in modalità contactless e prelevare presso gli sportelli atm senza nessun problema.

Restando in tema di pagamenti, Revolut Standard è compatibile con Google Pay ed Apple Pay.

revolut standard

Puoi anche decidere di pianificare i tuoi pagamenti, così da essere certo di non dimenticare nessuna data. Mentre, se desideri mettere da parte qualcosa, puoi utilizzare la funzione Vault, che ti consente di arrotondare le tue spese, ed iniziare a creare un piccolo tesoretto, da spendere in futuro come vuoi.

Inoltre, tramite la carta Revolut è disponibile una sezione dedicata agli investimenti. Puoi ad esempio decidere di negoziare le seguenti criptovalute: Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ehterum (ETH), Litecoin (LTC) e Ripple (XRP).

Hai la possibilità di fare trading di azioni quotate presso il NYSE e il Nasdaq a partire da 1 solo dollaro. Ancora, potendo cambiare le valute al tasso reale, nella pratica anche il compartimento forex è a tua disposizione. Per concludere, è possibile anche ottenere esposizione in oro.

Infine, non è affatto da sottovalutare il fatto che il tutto è gestibile tramite app dal tuo telefono. Quindi, che tu sia a casa tua, in cima ad una montagna o nella foresta pluviale, ti sentirai sempre come uno del posto, senza la seccatura di essere senza denaro o dover cercare un ufficio di cambio.

Limiti di Revolut Standard

Adesso vediamo quali sono i limiti di Revolut Standard. Anche in questo caso si tratta di informazioni molto interessanti.

Praticamente, non c’è nessun tetto. Infatti, il plafond è illimitato. Lo stesso discorso vale per le spese e le transazioni, che non hanno nessun massimale.

Unica eccezione la si ha per il prelievo giornaliero tramite sportello ATM, dove la soglia massima è pari a 3.000 €. In ogni caso, una cifra più che importante.

Infine, per quanto riguarda il cambio in valuta del piano Standard, solo i primi 1000 euro sono esenti da commissioni, come chiariremo nella sezione dedicata ai costi.

Come richiedere la carta Revolut Standard

Prendiamoci un momento per analizzare tutti gli step per richiedere la carta Revolut Standard. Ti dico già da ora che il tutto si svolgerà in pochi minuti. Unico requisito richiesto è quello di essere maggiorenne.

Il primo step è quello di accedere al sito ufficiale, che trovi cliccando qui.

Fatto ciò, ti troverai sulla homepage, dove dovrai inserire il tuo numero di cellullare. Dopodiché riceverai un link che ti consentirà di scaricare l’applicazione di Revolut sul tuo dispositivo.

revolut standard limiti

Adesso che hai l’app di Revolut sul tuo cellullare, puoi continuare con le operazioni di registrazione. A questo punto dovrai avere a portata di mano un tuo documento di riconoscimento valido (passaporto o carta d’identità).

Ora puoi scegliere la carta che preferisci. Ricorda che in questa sede abbiamo analizzato Revolut Standard, ovvero il piano base che non prevede un canone mensile. Ora non ti resta altro che attendere la conferma di iscrizione via email.

Inoltre, sappi che la carta fisica ha bisogno di una decina di giorni per essere recapitata all’indirizzo fisico che hai fornito in precedenza. Naturalmente, in caso di necessità, puoi già utilizzare l’app per i pagamenti in rete.

Infine, quando la carta fisica sarà nelle tue mani, ti basterà seguire le istruzioni che riceverai tramite email.

Revolut Standard: costi

Siamo quasi giunti al termine della nostra disamina. Adesso, non ci resta che concentrarci sui costi di Revolut Standard.

In tal senso, analizzeremo costi fissi, variabili e di trading, al fine di avere un quadro completo della situazione.

Iniziamo con il dire che per la creazione dell’account, la gestione dell’app ed il canone non è previsto alcun costo. Unico pagamento relativo alle fasi iniziali è quello relativo alla spedizione della prima carta fisica, che tipicamente ammonta a 5 €. Se desideri sostituirla, oltre al costo di spedizione dovrai sostenere una spesa aggiuntiva pari a 6 €.

Anche il cambio valuta è free e non ci sarà alcuna fastidiosissima commissione nascosta fino ad un massimo di 1000 euro al mese. Dopodiché, si applica una fee pari allo 0,5%, che comunque è competitiva se paragonata a servizi come PayPal. Puoi evitare questo limite, passando ad uno dei piani superiori, come Plus o Metal.

Sempre gratuiti sono le ricariche ed i bonifici, a parte quelli istantanei che hanno una fee del 5,99%.

Unica eccezione si ha per i prelievi, in quanto, la soglia mensile priva di costi è di 200.00 € o quella di cinque prelievi, a seconda della condizione che si verifica prima. Dopodiché, pagherai una commissione pari al 2% dell’importo prelevato. Proprio per questo motivo, la carta Revolut si presta maggiormente per coloro che non hanno la necessità di servirsi di molto denaro contante.

Per il servizio trading, sulle criptovalute si applica una commissione per operazione del 2,5%. Per quanto riguarda invece le azioni, si applica una fee pari ad 1 euro ad operazione più lo 0,01% annuo sugli asset detenuti in portafoglio per le spese di gestione. Ricordiamo che in questo caso il valore massimo di un ordine per quanto riguarda le azioni ammonta a $1000.

Infine, la commissione di trading per l’oro è dello 0,25% durante l’orario di mercato e dell’1% al di fuori di esso.

Opinioni e recensioni su Revolut Standard

Adesso è tempo di vedere qual è il parere di coloro che hanno già scelto questa soluzione. Iniziamo con il dire che Revolut ha un punteggio di 4.4/5 su TrustPilot, un sito tutt’altro che di maniche larghe quando si tratta di essere comprensivi.

revolut standard recensioni

Scendiamo ora nei dettagli leggendo alcune opinioni e recensioni relative a Revolut Standard.

revolut standard opinioni
revolut standard pareri

È chiaro che il servizio offerto da Revolut soddisfa appieno le aspettative dell’utenza. Quindi se hai bisogno di un conto che ti permetta di sentirti sempre sicuro in ogni angolo del mondo, Revolut Standard è quello che fa per te!

Il tutto a costi bassissimi, senza la bega di recarti in banca per ogni transazione e nella massima sicurezza. Apri adesso il tuo conto, devi solo cliccare qui!

Domande frequenti e risposte

👉 Revolut Standard è una carta con IBAN?

Sì, Revolut Standard può essere definito a tutti gli effetti una carta conto con IBAN. Infatti, alla creazione del tuo account ti sarà fornito un IBAN europeo.

👉 Quali sono i vantaggi di Revolut Standard?

Innanzitutto, la possibilità di inviare denaro in 24 diverse valute e gestire fondi in ulteriori 150 valute. Poi ci sono i costi di fissi e variabili bassissimi, la completa gestione tramite telefono e l’elevatissima sicurezza di tutto il sistema.

👉 Quanto costa ricaricare la carta Revolut Standard?

Nulla. Infatti, ricaricare la carta Revolut Standard non comporta nessuna commissione.

👉 Come verificare il saldo?

Per verificare il saldo ed ogni aspetto relativo al tuo conto Revolut Standard puoi accedere alla comoda app sul tuo cellullare, avendo sempre ogni dettaglio sotto controllo con un semplice tap.

5/5 - (1 vote)
Bussola Finanziaria è il portale italiano sulla finanza personale, sugli investimenti e sul trading. Parliamo di azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute, crowdfunding, portafogli di investimento e broker online.