Pixpay: recensione, opinioni, come funziona e costi

0
78
pixpay

Come funziona Pixpay? Come si ricarica? Quali sono i costi di Pixpay? Se cerchi le risposte a queste domande continua a leggere!

Sul mercato ci sono diversi strumenti finanziari ideati per i più giovani. Però, prima di sceglierne uno, devi conoscere a fondo tutti gli aspetti da tenere in considerazione.

In questo articolo presenteremo Pixpay. Analizzeremo quindi i costi, le sue funzioni, come si ricarica e leggeremo le recensioni positive e negative di chi ha già scelto questo servizio.

Sito ufficialewww.pixpay.it
Carte disponibiliCarta prepagata virtuale e/o fisica
RegistrazioneGratuita
CanoneLight 2.99 € al mese – Smart 5.99 € al mese
Nostra valutazione4.5/5

Pixpay: cos’è?

Pixpay (qui trovi il sito ufficiale) è una carta prepagata con IBAN ideata per bambini ed adolescenti dai 10 ai 18 anni.

Essa si attesta come uno strumento estremamente valido, forte anche di un pacchetto funzioni abbastanza vasto, che rende Pixpay molto utile per:

  • la gestione dei propri risparmi;
  • impartire le basi per un’educazione finanziaria valida;
  • aiutare i genitori a controllare come i figli spendono i propri soldi.
carta pixpay

La carta Pixpay è gestibile tramite app. Ad essere più precisi le applicazioni collegate alla carta sono 2:

  • una per i ragazzi, per monitorare saldo e spese, risparmiare e gestire i soldi;
  • una per i genitori, per co-gestire la carta ed il conto in tempo reale.

In caso di bisogno è possibile richiedere anche una carta virtuale, cosi da eliminare alla radice il rischio di smarrimento.

In merito ai costi di gestione e mantenimento, trattandosi di una carta ideata per adolescenti, si tengono molto bassi rispetto ai servizi della stessa categoria (come vedremo di seguito).

Infine, vale la pena segnalare il fatto che la procedura per richiedere la carta è semplice ed immediata.

Essa si effettua online e in pochi minuti partendo da questo link.

Come funziona la carta Pixpay

Entriamo nel vivo di questa analisi e scopriamo come funziona Pixpay.

Per facilitare la lettura, abbiamo provveduto a suddividere i diversi strumenti a tua disposizione in gruppi.

1. Gestione tramite app e funzioni base

Uno dei tratti distintivi di Pixpay sta nel fatto che essa è gestibile tramite app dal suo possessore, ma allo stesso tempo può essere supervisionata da un genitore e/o un tutore.

pixpay come funziona

Ma andiamo con ordine. Prima di tutto presentiamo le funzioni base di Pixpay:

  • appartenenza al circuito Mastercard (accettata in tutto il mondo);
  • IBAN (ideale per ricevere le paghette);
  • pagamenti contactless tramite POS ed online;
  • prelievi ATM;
  • codice PIN personalizzabile;
  • notifiche delle spese in tempo reale;
  • blocco e sblocco carta con un clic;
  • compatibile con face ID e touch ID.

Come puoi vedere, Pixpay non è affatto un giocattolo!

Inoltre, come già detto, il genitore può stare tranquillo perché tramite app potrà:

  • attivare versamenti automatici a cadenza regolare;
  • effettuare ricariche immediate in caso di bisogno;
  • gestire il conto con un altro genitore o con un tutore;
  • gestire più carte Pixpay (ideale se hai più figli);
  • monitorare il saldo in tempo reale;
  • ricevere le notifiche delle spese in tempo reale.

2. Educazione finanziaria

Oltre al fatto di essere un ottimo esempio di carta prepagata, Pixpay è da prendere in considerazione anche per chi cerca un mezzo per impartire i fondamenti di educazione finanziaria ai propri figli e nipoti.

In tal senso ti premette di:

  • creare una cassaforte remunerata (un salvadanaio con un tasso di interesse deciso da te);
  • aprire dei wallet con un importo da raggiungere;
  • visualizzare lo storico delle spese (con analisi dettagliata di ogni transazione);
  • effettuare dei pagamenti tramite link dedicati (per pagare le piccole commissioni).

3. Sicurezza

Siccome stiamo parlando di uno strumento che interessa i nostri figli è necessario chiedersi: Pixpay è affidabile? Beh, in termini di sicurezza, chi ha creato questa carta non ha lasciato nulla al caso.

Ecco come viene salvaguardato il possessore della carta:

  • protezione dei depositi fino a 100.000 € dalla FGDR;
  • non è possibile spendere più del saldo disponibile sulla carta;
  • blocco sugli acquisti “pericolosi” (alcol, sigarette…);
  • blocco su acquisti in determinati negozi (scelti dal genitore/tutore);
  • personalizzazione dei limiti di pagamento;
  • assicurazione contro il cyberbullismo*;
  • assicurazione schermo rotto smartphone**.

*Fino a 500 € di rimborso per coprire le spese di consulenza con un avvocato o un medico specialista.
**Fino a 150 € di rimborso in caso di rottura dello schermo dello smartphone assicurato.

Il tutto senza contare alcune funzioni già citate, come la possibilità di bloccare la carta con un solo clic. Quindi, se scegli Pixpay puoi stare tranquillo. Attiva ora la carta cliccando qui.

4. Personalizzazione

Fin qui abbiamo visto aspetti della carta che rendono Pixpay uno strumento finanziario efficiente. Ora concentriamoci su un aspetto che la rende speciale.

Prima di tutto va citata la possibilità di conoscere l’impatto climatico di ogni operazione svolta con la propria carta (Impronta di carbonio delle spese).

Inoltre, tuo figlio potrà personalizzare la carta come meglio crede, scegliendo:

  • la cover (più di 100 design disponibili);
  • il proprio nickname da inserire sulla carta;
  • il colore (più di 400 combinazioni possibili);
  • la modalità dell’app (dark o light).

Inoltre, per chi ama i manga, presto sarà disponibile una Pixpay One Piece! Perfetta per chi viaggia con Luffy nel Nuovo Mondo. Scopri tutti i dettagli cliccando qui.

Come richiedere la carta

Se ti chiedi dove acquistare Pixpay, ti farà piacere sapere che ora ti indicheremo come richiedere la carta.

Quella che trovi sotto, è la procedura da seguire se tu sei il genitore dell’adolescente che riceverà la carta.

Ecco come richiedere Pixpay:

  • accedi al sito ufficiale cliccando qui;
  • inserisci il tuo numero di fianco al pulsante “Ordina“;
  • clicca su “Ordina“;
  • indica se sei la mamma o il papà dell’adolescente;
  • inserisci i tuoi dati;
  • clicca su “Continua“.

Una volta inseriti i tuoi dati, sarai guidato fino alla conclusione delle operazioni. In ultimo, dovrai indicare l’indirizzo dove ricevere la carta fisica.

pixpay dove acquistare

Da aggiungere che puoi richiedere la carta anche se tu sei il figlio o la figlia. Per farlo devi:

  • accedere al sito ufficiale cliccando qui;
  • cliccare su “Voglio la carta“;
  • scannerizzare il codice QR;
  • condividere il link con i tuoi genitori.

In questo modo, il tuo papà e/o la tua mamma riceveranno il link per continuare la procedura di richiesta della carta! Facile no? Inizia ora cliccando qui.

Pixpay: costi

Dedichiamo una parte della nostra analisi ai costi di Pixpay. Come già accennato all’inizio, la carta è disponibile in 2 versioni.

In entrambi i casi, la richiesta della carta è esente da commissioni. Invece, il canone si attesta come segue:

  • Light – 2.99 € al mese, senza vincoli;
  • Smart – 5.99 € al mese, senza vincoli.

Nella tabella sotto, trovi le funzioni disponibili per ognuna delle modalità:

LightSmart
Programmazione invio automatico della paghetta
Ricariche immediate con un clic
Gestione del conto con l’altro genitore
Notifiche in tempo reale
Possibilità di bloccare determinati esercizi commerciali
(S)blocco della carta nell’app
Salvadanaio per i risparmi
Wallet progetti
Tassi d’interesse pedagogici
Impronta di carbonio delle spese
+ 100 design di carte disponibili
Edizioni limitate esclusive
Carta personalizzabile
Nickname
Dark mode
Assicurazione schermo rotto
Assicurazione cyber-bullismo
Virtual card in + della carta fisica

Come vedi, a fronte di un canone mensile, tutte le altre funzioni sono prive di commissioni. Tuttavia, vale la pensa segnalare anche delle spese extra:

  • 1 € per bonifico SEPA in uscita (esclusivamente alla chiusura del conto);
  • 6 € per il riordino della carta in caso di perdita o furto o downgrade (passaggio da Smart a Light);
  • 1 € per prelievo a partire dal secondo prelievo per i clienti del piano Light;
  • 25 € di spese di dossier per una contestazione di pagamento;
  • 25 € per dossier di sequestro amministrativo ricevuto*;
  • fino a 30 € all’anno per spese di tenuta conto inattivo**.

*Avviso a terzi detentori, opposizione a terzi detentori, sequestro dagli ufficiali giudiziari, requisizione giudiziaria.
**Abbonamento impagato da 12 mesi e nessun movimento sul conto.

In ultimo, bisogna citare le spese di gestione se si utilizza Pixpay fuori dalla zona euro:

  • 2% del totale per i pagamenti;
  • 2 € per i prelievi.

Opinioni e recensioni su Pixpay

Andiamo avanti con la nostra disamina e diamo spazio a chi ha già scelto la carta. Quindi, leggiamo alcune opinioni e recensioni su Pixpay:

pixpay recensioni
pixpay opinioni
carta pixpay recensioni

Come puoi vedere, la carta risulta essere molto apprezzata dalla sua clientela. Se vuoi approfondire, puoi leggere altre recensioni lasciate al sito ufficiale.

Pixpay: recensioni negative

Quando si analizza un servizio è necessario prendere in considerazione anche chi non si è trovato a suo agio con la carta.

Per tale motivo leggiamo anche alcune recensioni negative su Pixpay:

pixpay recensioni negative
recensioni pixpay

Come puoi vedere, si tratta di lamentele che non vanno a toccare il servizio in quanto tale.

Inoltre, si può riscontrare che il servizio d’assistenza sia stato in grado di risolvere tempestivamente il problema nella maggior parte dei casi. Se non mi credi, leggi tu stesso le recensioni negative su Pixpay lasciate su Trustpilot.

La nostra recensione personale su Pixpay

Abbiamo analizzato ogni aspetto di questo servizio, quindi, possiamo lasciare la nostra recensione personale su Pixpay.

Quello che più ci ha colpito è l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Infatti, al netto del canone mensile non sono previste commissioni per le diverse operazioni (escluso il secondo prelievo ATM, e seguenti, per chi sceglie Light).

Altro punto a favore di Pixpay sta nel pacchetto dedicato all’educazione finanziaria. In pratica, un genitore ha la possibilità di insegnare il valore dei soldi ai suoi figli, senza farli poi trovare impreparati una volta entrati nel mondo del lavoro.

Sul piano sicurezza, puoi stare tranquillo perché potrai supervisionare tutto tramite app ed, in caso di bisogno, intervenire. Se poi ci dovessero essere dei problemi, il servizio clienti sa il fatto suo, come letto dalle recensioni.

In ultimo, la possibilità di personalizzare il design rende la carta davvero a misura di adolescente.

Quindi, che aggiungere? Se hai un figlio adolescente e desideri che impari a gestire i suoi soldi, Pixpay è perfetta! Richiedila ora cliccando qui.

PRO DI PIXPAY

  • Carta per bambini ed adolescenti
  • No costi di apertura
  • Carte fisiche e virtuali
  • Conto gestibile e supervisionabile via app
  • Cassaforte remunerata
  • Wallet
  • Arrotondamento spese disponibile
  • Carta personalizzabile
  • Carta (s)bloccabile
  • Ricariche immediate

CONTRO DI PIXPAY

  • Carta metallica non disponibile
  • Molte funzioni disponibili solo nella versione Smart

Carta Pixpay: FAQ

👉 Come richiedere la carta Pixpay?

Puoi richiedere la carta Pixpay cliccando qui. Se sei un genitore dovrai inserire il tuo numero di telefono, cliccare su “Continua” e seguire le istruzioni indicate. Invece, se sei il figlio o la figlia vai su “Chiedi la tua carta qui” e segui le istruzioni.

👉 Pixpay è disponibile anche per maggiorenni?

Pixpay è ideata per i ragazzi tra i 10 e i 18 anni, ma tuo figlio potrà continuare a utilizzare la sua carta fino a quando lo desidera, anche una volta diventato maggiorenne!

👉 Come ricaricare la carta?

Puoi ricaricare la tua carta Pixpay sia tramite l’app nella versione genitore, sia tramite la tua carta principale.

👉 Pixpay è affidabile?

Assolutamente sì. Oltre ad essere disponibili diversi tool per gestire la carta tramite app (la versione dei genitori), in caso di problemi potrai sempre contare su un servizio assistenza estremamente garbato e competente.

Bussola Finanziaria
Bussola Finanziaria è il portale italiano sulla finanza personale, sugli investimenti e sul trading. Parliamo di azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute, crowdfunding, portafogli di investimento e broker online. Seguici anche su YouTube e su X per non perdere gli ultimi aggiornamenti di finanza!