Migliori broker italiani 2022: classifica e guida completa

0
1956
migliori broker italiani

Ti stai chiedendo quali sono i migliori broker italiani per fare trading o per investire i tuoi soldi in comodità dal divano di casa tua?

Ormai esistono tantissime piattaforme internazionali di trading online utilizzabili anche da clienti italiani. Una su tutte è eToro, da molti considerato il miglior broker online. Tuttavia, se stai leggendo questo articolo, significa che sei alla ricerca di un broker realmente italiano, che magari offra anche servizi bancari e che faccia da sostituto d’imposta, gestendo tutte le questioni fiscali al posto tuo.

Di seguito scoprirai la classifica dei migliori broker italiani per investire in azioni, ETF, obbligazioni, fondi comuni, Forex e molto altro ancora. Sei pronto? Iniziamo!

Migliori broker italiani

Passiamo subito all’elenco dei broker italiani più famosi e convenienti: si tratta solitamente di grandi banche che offrono anche dei servizi online per permettere al cliente di investire in autonomia nei mercati finanziari.

1. Fineco

Fineco (qui il sito ufficiale) è sicuramente il miglior broker online italiano, ed il più largamente utilizzato dagli investitori italiani. Il suo più grande vantaggio è che permette ai suoi clienti di avere in un’unica piattaforma servizi bancari e servizi di investimento, il che non è una comodità di poco conto.

migliori broker trading fineco

Fineco Bank è un’istituzione finanziaria di dimensioni enormi, quindi particolarmente sicura. Inoltre offre un fantastico servizio clienti (sia al telefono che via mail) e ti permette di operare in regime amministrato. Grazie a ciò, l’investitore non deve fare nulla per dichiarare i propri guadagni in borsa, visto che si occupa di tutto la banca stessa.

Data la varietà di strumenti a disposizione, è adatto sia a chi vuole fare trading di breve termine, sia a chi investe in borsa con un’ottica di lungo periodo (in azioni, obbligazioni ed ETF). Grazie al cosiddetto Piano Replay, permette anche di effettuare un PAC in ETF a commissioni bassissime.

In generale le commissioni sono più elevate rispetto a quelle di altri broker internazionali come eToro o Degiro, ma risultano comunque piuttosto competitive. Inoltre, per i giovani di meno 30 anni è prevista un’ulteriore riduzione delle commissioni. Per maggiori informazioni a riguardo, clicca qui.

2. Directa

Directa è un altro broker online molto famoso in Italia, e sicuramente rientra tra i migliori. Operativo dal 1996, è definito come uno dei pionieri del trading online nel nostro Paese, allorquando nel 1998 ha lanciato la sua piattaforma proprietaria digitale, permettendo di accedere da remoto alle borse mondiali.

migliori broker azioni italiane directa

Essendo un intermediario italiano con sede a Torino può agire da sostituto d’imposta in Italia e offrire il regime amministrato ai clienti. In fase di apertura del conto si ha la possibilità di scelta tra il regime amministrato e il regime dichiarativo.

Non è previsto nessun costo per l’apertura, la chiusura e il mantenimento di un conto, né per la custodia dei titoli. L’utilizzo delle piattaforme proprietarie è sempre gratuito.

Directa è particolarmente indicato come broker per acquistare azioni italiane, dato che le commissioni per questa categoria di titoli sono molto basse. Inoltre, risulta anche molto vantaggioso per investire e fare trading in ETF.

Nel complesso, per quanto riguarda le commissioni e gli strumenti disponibili, Directa risulta abbastanza vantaggioso e completo. Tuttavia, riteniamo la sua offerta complessiva ancora inferiore rispetto a quella di Fineco.

3. Webank

Al terzo posto tra i migliori broker online italiani troviamo Webank, che è una banca online interamente controllata dal gruppo Banca Popolare di Milano (BPM), e che conta già oltre 4 milioni di clienti nel nostro Paese.

migliori broker online webank

Anche Webank agisce come sostituto d’imposta e sotto il profilo della sicurezza è davvero l’ideale, dato che è regolamentato dalla Consob e fa parte di un gruppo finanziario davvero enorme. Come nel caso di Fineco, anche con Webank puoi avere servizi bancari e servizi di trading all’interno di un unico conto.

L’offerta di strumenti finanziari è piuttosto ampia: avrai infatti accesso a più di 30 mila titoli di oltre 20 mercati mondiali, negoziabili con un click. In particolare su Webank trovi azioni, obbligazioni, ETF, certificati e altri strumenti derivati.

Webank offre delle commissioni vantaggiose sulle azioni italiane e sugli ETF, ma comunque leggermente superiori a quelle applicate dagli altri broker italiani. La sua piattaforma avanzata è di ottimo livello e rende questo broker adatto sia alle esigenze dei trader, che a quelle degli investitori di lungo periodo.

4. Banca Sella

Anche Banca Sella è una buona soluzione per chi cerca un broker italiano affidabile per investire in borsa. In particolare, Sella offre l’accesso a titoli azionari, ETF, certificati, ETN su Bitcoin ed Ethereum e Covered Warrant sui mercati europei e americani.

broker italiani banca sella

Sei tu stesso che puoi scegliere se operare con commissioni fisse o commissioni variabili, a seconda della tua convenienza. In entrambi i casi, comunque, l’ammontare delle commissioni per la singola operazione dipenderà dalla tua operatività del mese precedente.

Ad esempio, se opti per le commissioni fisse, ed il mese precedente non hai eseguito nessuna operazione, per un acquisto di azioni italiane spenderai 8 euro, che è parecchio. Questo significa che Banca Sella risulta conveniente soltanto per trader attivi, che eseguono molte operazioni ogni mese ed in questo modo riescono a sfruttare le commissioni digressive offerte dal broker.

Broker italiani: principali caratteristiche

I broker online con sede nel nostro Paese, di solito presentano caratteristiche ben precise, che li distinguono in modo netto dagli intermediari più utilizzati a livello internazionale per il trading di azioni o per il Forex.

Innanzitutto, i servizi di trading online, in Italia, sono principalmente offerti da grandi banche, come ad esempio Fineco o Banca Sella. Il cliente, se vuole accedere al conto di trading, deve disporre anche di un normale conto corrente con la stessa banca, pagando quindi i costi di tenuta conto.

Questa può essere una comodità per chi già dispone di un conto corrente con la banca stessa, ma risulta scomodo per chi è solamente interessato al trading online. In tal caso, risulta molto più vantaggioso aprire un conto di trading con una piattaforma internazionale come eToro, che si occupa solo di investimenti e non applica alcun costo di tenuta.

Vantaggio dei broker italiani è sicuramente il regime amministrato: è la banca stessa ad occuparsi della fiscalità dei tuoi investimenti, e tu non devi dichiarare i tuoi guadagni autonomamente. Questa possibilità è preclusa per legge nel caso in cui ci si affidi ad un broker senza sede fisica in Italia.

migliori broker italia

Per finire, vanno tenute in considerazione le commissioni di trading e l’offerta di strumenti finanziari. Le banche ed i broker italiani, seppur migliorati di molto rispetto a qualche anno fa dal punto di vista dell’offerta complessiva, applicano ancora delle fee troppo elevate per investitori alle prime armi.

Infatti, mentre a livello internazionale esistono ormai diversi broker che permettono di operare senza commissioni, le banche italiane continuano a non adeguarsi alla concorrenza.

Uno dei pochi broker italiani che ha fatto passi avanti in questo senso è Fineco, che ha abbattuto le commissioni di trading per gli utenti più giovani di 30 anni, sia per quanto riguarda le azioni che gli ETF.

In definitiva, affidarsi ad un broker italiano per investire in borsa e fare trading comporta sia vantaggi che svantaggi. Tutto dipende dalle esigenze individuali, e dal tipo di operatività che si intende avere sui mercati finanziari.

Ad esempio, per un utente unicamente interessato ad investire in azioni ed ETF, magari impostando un piano di accumulo automatico, Fineco può risultare la soluzione ideale. Le commissioni sono più elevate rispetto a quelle di Degiro, ma la comodità di gestire tutto tramite Fineco e di rientrare nel regime amministrato, sono un plus chiaro a favore del broker italiano.

Se invece si è interessati principalmente al Forex e ai CFD, a nostro avviso non ha senso utilizzare un broker italiano. Le offerte di piattaforme internazionali come ActivTrades (che ha anche una sede fisica in Italia e può fare da sostituto d’imposta) o di FP Markets, sono troppo più allettanti.

Domande frequenti e risposte

Meglio un broker italiano o un broker estero?

I broker italiani applicano mediamente delle commissioni più elevate rispetto a quelli internazionali. Per risparmiare sulle commissioni, conviene sempre utilizzare broker come Degiro o eToro. Tuttavia, i broker con sede fisica in Italia offrono altri vantaggi, come ad esempio il regime amministrato.

Qual è il miglior broker italiano del 2022?

Il miglior broker italiano di quest’anno è sicuramente Fineco Bank, che dispone di un’offerta molto ampia di strumenti finanziari e di una comoda piattaforma di trading. Inoltre, le commissioni non sono esagerate, ed esistono molte promozioni attive per diminuirle ulteriormente.

Esistono dei broker italiani Forex?

Sì, esistono dei broker italiani che offrono il trading sulle coppie di valute, ma non si tratta di piattaforme specializzate per questo tipo di operatività, visto anche il fatto che le commissioni sono piuttosto elevate. Se si vuole operare nel Forex, è consigliabile affidarsi a FP Markets, oppure ad ActivTrades, che ha anche sede fisica in Italia ed opera come sostituto d’imposta.

Quali banche italiane offrono servizi di trading?

Quasi tutte le banche italiane offrono ai propri clienti dei servizi di trading: Trading Unicredit, Conto Trading Unipol, Trading Intesa, Conto Trading Hello Bank! (BNL), Conto Trading Che Banca, Trading Webank, Trading Fineco, Trading Banca Sella… Tuttavia, prima di iniziare a fare trading con l’home banking della propria banca, è importante informarsi sulla convenienza dell’offerta, e sulle alternative. Di solito, i broker online internazionali sono molto più vantaggiosi delle banche italiane.

Quali sono i migliori broker autorizzati in Italia?

Moltissimi broker internazionali sono autorizzati in Italia, operano sotto la sorveglianza della Consob e offrono sito ed assistenza clienti in lingua italiana. I migliori broker autorizzati in Italia sono sicuramente Degiro ed eToro, sia per la validità dell’offerta, che per le commissioni bassissime.

5/5 - (5 votes)
Bussola Finanziaria è il portale italiano sulla finanza personale, sugli investimenti e sul trading. Parliamo di azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute, crowdfunding, portafogli di investimento e broker online.