Crowdfunding immobiliare: migliori piattaforme, rischi e opinioni

0
2249
crowdfunding immobiliare

Il crowdfunding immobiliare, chiamato anche real estate crowdfunding, è un innovativo sistema che permette di investire nel mercato immobiliare anche con piccole cifre, e che negli ultimi anni sta vivendo un forte sviluppo sia in Italia che in tutta Europa.

In questo articolo scopriremo quali sono le migliori piattaforme di crowdfunding immobiliare presenti in Italia e in Europa. Inoltre vedremo come funziona il real estate crowdfunding, quali sono i potenziali guadagni, i rischi e le opinioni. Concluderemo poi cercando di fornire una risposta definitiva alla fatidica domanda: conviene investire nel crowdfunding immobiliare?

Se sei pronto possiamo iniziare con questo viaggio. In ogni caso, qui di seguito trovi sin da subito le migliori piattaforme crowdfunding immobiliare presentate in uno schema riassuntivo:

MIGLIORI PIATTAFORME CROWDFUNDING IMMOBILIARE
4.8/5
4.7/5
4.7/5

Migliori piattaforme crowdfunding immobiliare

Le piattaforme di crowdfunding immobiliare sono davvero tante, sia in Italia che all’estero, ma chiaramente ciascuna di esse presenta delle caratteristiche diverse e per questo è bene analizzarle una ad una e confrontarle.

Qui di seguito abbiamo stilato una classifica dei migliori siti crowdfunding immobiliare che ti permettono di investire in progetti immobiliari ad alto rendimento. Abbiamo dato la precedenza alle piattaforme italiane, dato che presentano dei vantaggi non indifferenti a livello di sicurezza e fiscalità, non dimenticandoci però dei siti più famosi a livello europeo, che fanno parte a pieno diritto di questa classifica.

1. Re-Lender

Re-Lender (qui il sito ufficiale) è a nostro avviso la migliore piattaforma di crowdfunding immobiliare italiana. Si tratta di un vero e proprio marketplace, che mette a contatto le aziende immobiliari che richiedono fondi per eseguire i loro progetti, e i risparmiatori che vogliono investire i propri soldi per ottenere dei rendimenti positivi.

re-lender crowdfunding

In particolare Re-Lender è una piattaforma che si occupa di reconversion crowdfunding, ovvero raccoglie soldi per finanziare progetti di riqualificazione industriale, ecologica, immobiliare e tecnologica.

Rientra quindi nel cosiddetto crowdfunding immobiliare etico, protagonista di una forte diffusione negli ultimi due anni. Di seguito trovi tutte le tipologie di riqualificazione di cui si occupa Re-Lender:

  • Re-innovate: progetti di trasformazione digitale, con investimenti in innovazione, ricerca e sviluppo;
  • Re-convert: progetti di riconversione industriale per creare nuove abitazioni o esercizi commerciali;
  • Re-green: progetti di riconversione urbana che hanno come fulcro la sostenibilità dell’ambiente.

I rendimenti medi che un investitore può ottenere su Re-Lender sono compresi tra il 7% ed il 10% annuo (assegnati però agli investitori con frequenza mensile), e la durata dell’investimento può essere compresa tra i 6 ed i 36 mesi. La quota minima investibile sui singoli progetti è pari a 50 euro.

Re-Lender, essendo una piattaforma italiana, fa da sostituto d’imposta per gli investitori residenti nel nostro Paese. L’iscrizione al sito è gratuita e puoi effettuarla in 5 minuti cliccando su questo link.

2. Trusters

Trusters (qui il sito ufficiale) è una piattaforma di crowdfunding immobiliare italiana nata nel 2017, che da allora non ha mai smesso di crescere ed espandersi, attirando sempre nuovi investitori.

La piattaforma, che dispone di tutte le autorizzazioni previste dalla legge ed ha sede in Italia, ti permette di effettuare investimenti su un orizzonte temporale breve: da 9 a 18 mesi con un rendimento compreso tra il 7% e l’11% annuo.

Il deposito minimo è di appena 100 euro, ed i progetti immobiliari sono tutti italiani, in particolar modo localizzati nelle province di Milano e Monza.

Trusters ha promosso diverse campagne negli ultimi tempi che hanno raccolto un grandissimo interesse da parte degli investitori. Se anche tu vuoi iscriverti alla piattaforma e iniziare a guadagnare, puoi farlo cliccando su questo link.

3. CrowdEstate

Fondata nel 2014, CrowdEstate (qui il sito ufficiale) è la principale piattaforma di crowdfunding immobiliare in Europa, con sede in Estonia ed una presenza attiva anche sul territorio italiano (infatti il sito è disponibile anche in lingua italiana).

piattaforma di crowdfunding immobiliare crowdestate

Collaborando con diversi sviluppatori immobiliari, CrowdEstate offre accesso a numerose opportunità di investimento in Paesi come Italia, Estonia, Lettonia e Romania. Tutti i progetti, prima di essere pubblicati sulla piattaforma, devono superare un rigoroso processo di due diligence.

L’investimento minimo è di 100 euro e l’iscrizione è facile e veloce (clicca qui per registrarti). I rendimenti sono eccezionali, dato che superano il 13% annuo di media, e i progetti tra cui scegliere sono generalmente più numerosi rispetto alle piattaforme che abbiamo visto fino a questo momento.

Altri vantaggi di Crowdestate sono la presenza di un mercato secondario, la funzione di Autoinvest e l’assenza di commissioni e costi per iscriversi e per investire.

4. Recrowd

Recrowd (qui il sito ufficiale) è una nuova piattaforma di crowdfunding immobiliare che sta avviando le sue operazioni ed i primi progetti in Italia proprio in questo periodo, e che si è già affermata come una tra le migliori.

crowdfunding immobiliare migliori recrowd

Questa piattaforma non offre solo una tipologia di progetto, bensì 4, suddivise per rischio, investimento, durata e ROI, con l’obiettivo di valorizzare e attrarre un maggior numero di investitori.

La formula è quella del lending crowdfunding, quindi prestiamo il nostro denaro per un determinato periodo di tempo ai creatori del progetto, che ci riconoscono un interesse, oltre alla restituzione del capitale investito a scadenza.

Recrowd promuove progetti relativi al territorio italiano, con un investimento minimo di 100 euro, ed un rendimento atteso intorno al 9%. I progetti presentati per ora sono pochi, dato che la start-up è solo agli inizi del suo operato, ma risulta solida e promettente, ed ha già attirato in positivo l’attenzione de Il Sole 24 Ore, Milano Finanza e Wired.

Ti puoi iscrivere per rimanere aggiornato sui nuovi progetti che presenterà, in modo da poter essere uno dei primi a cogliere l’opportunità.

5. EvoEstate

EvoEstate (qui il sito ufficiale) è una piattaforma estone di crowdfunding immobiliare fondata solo nel 2019, ma già lanciatissima per diventare la numero uno in assoluto.

migliori piattaforme crowdfunding immobiliare europee

Il numero di progetti inclusi nella piattaforma è estremamente più elevato rispetto a quello di altri siti dello stesso tipo, dato che in base a delle speciali partnership EvoEstate permette di investire in progetti di altre 19 piattaforme europee di crowdfunding immobiliare, tra cui Reinvest24, Housers, Rendity e Profitus.

In questo modo, tramite un singolo account con EvoEstate, avrai la possibilità di investire sul mercato immobiliare di ben 15 Paesi europei, ed ottenere rendimenti tra il 6% ed il 15% annuo.

Su EvoEstate è possibile diversificare il proprio portafoglio grazie all’Autoinvest, e sfruttare il mercato secondario per rivendere in anticipo i propri investimenti, oppure per acquistarne di nuovi da altri utenti. Le opportunità immobiliari che potrai trovare sono sia di tipo equity, che di tipo lending, con durata di solito compresa tra 1 e 3 anni.

L’investimento minimo è di soli 50 euro. Inoltre, per i nuovi iscritti che si registrano tramite il nostro sito (utilizza questo link), EvoEstate offre un cashback pari allo 0,5% della quota investita.

6. EstateGuru

EstateGuru (qui il sito ufficiale) è un’altra tra le più sicure e migliori piattaforme di crowdfunding immobiliare a livello europeo, con sede a Tallinn, in Estonia.

migliori piattaforme crowdfunding immobiliare estateguru

Permette di partecipare al finanziamento di investimenti immobiliari nelle repubbliche baltiche e in Scandinavia, con una durata compresa di solito tra i 12 ed i 18 mesi. I rendimenti annui offerti sono molto elevati, di solito compresi tra il 9% e il 12%.

L’investimento minimo su EstateGuru è di 50 euro per ogni singolo progetto, ed è possibile sfruttare anche la funzione di Autoinvest in modo da diversificare nel modo più opportuno il proprio portafoglio senza dover fare nulla.

La piattaforma mette a disposizione anche un mercato secondario, tramite il quale gli investitori possono mettere in vendita i propri prestiti per ottenere la liquidità in anticipo. Inoltre, anche in questo caso ai nuovi iscritti viene offerto un interessante bonus di benvenuto, pari allo 0,5% della quota investita. Puoi ottenerlo qui.

7. Bulkestate

Bulkestate (qui il sito ufficiale) è una piattaforma immobiliare ad alto rendimento che permette ai risparmiatori privati di investire nel mercato immobiliare a partire da 50 euro, con un periodo medio di investimento pari a 12 mesi.

bulkestate real estate crowdfunding

La piattaforma è stata fondata nel 2016 in Estonia e sin da allora ha ospitato più di 30 mila investimenti immobiliari in tutta Europa, con un tasso di rendimento medio annuo superiore al 14%. Bulkestate ha anche ottenuto la licenza di istituzione finanziaria in Estonia, il che ne garantisce la sicurezza e trasparenza.

A differenza degli altri siti dello stesso tipo, Bulkestate pubblica sia offerte di lending crowdfunding immobiliare, sia opportunità di acquisto di gruppo. Quindi gli investitori hanno la possibilità di diventare finanziatori dei progetti, oppure co-proprietari degli immobili.

La società mette a disposizione anche il servizio di Autoinvest attraverso il quale, dopo aver stabilito i tuoi criteri, l’investimento avverrà in modo automatico e diversificato su più progetti immobiliari. Puoi iscriverti gratuitamente tramite questo link.

8. BitOfProperty

BitOfProperty (qui il sito ufficiale) è sicuramente la migliore piattaforma crowdfunding immobiliare europea di tipo equity, che ti garantisce cioè la proprietà dell’immobile.

equity crowdfunding real estate bitofproperty

A differenza delle altre piattaforme che abbiamo visto fino a questo momento, che ti consentono di diventare solamente finanziatore di progetti immobiliari, BitOfProperty ti offre la possibilità di diventare a tutti gli effetti co-proprietario degli immobili in oggetto.

Puoi iniziare ad investire con appena 50 euro, ed ottenere una quota di una proprietà immobiliare, che si traduce nel diritto di riscuotere una parte dell’affitto e degli eventuali guadagni della futura vendita.

Il portale stesso si occupa della manutenzione della proprietà, delle eventuali riparazioni, dei documenti legali per vendere o affittare l’immobile e di distribuire i guadagni ai proprietari. Quindi si tratta di un investimento immobiliare del tutto passivo.

I pagamenti avvengono su base mensile ed il rendimento medio derivante dagli affitti è attualmente pari al 6.40% annuo, che dovrai sommare all’eventuale rivalutazione dell’immobile nel lungo periodo.

Puoi iscriverti su questa pagina per iniziare subito ad investire con BitOfProperty, o per scoprire gli immobili attualmente disponibili sulla piattaforma.

9. Concrete Investing

Concrete Investing (qui il sito ufficiale) è una piattaforma italiana autorizzata dalla CONSOB che si inserisce nel settore dell’equity crowdfunding immobiliare.

equity crowdfunding immobiliare piattaforme

In modo simile a BitOfProperty, anche Concrete Investing ti offre la possibilità di diventare a tutti gli effetti socio e quindi co-proprietario degli immobili, ma i progetti in questo caso hanno una durata più limitata nel tempo e non sono finalizzati ad un guadagno da affitto.

Le opportunità di investimento disponibili sulla piattaforma hanno una durata compresa tra 1 e 4 anni ed un obiettivo di ritorno del 10% annuo. Possono aderire solo investitori motivati, persone con un buon capitale o società che investono professionalmente, tanto che la soglia minima di investimento è pari a 5 mila euro.

Concrete Investing effettua una selezione precisa dei progetti. Collabora inoltre con aziende note del settore, come Percassi Immobiliare e Impresa Rusconi, che operano da tempo nel mercato immobiliare ed offrono garanzie di serietà e redditività.

10. Italy-Crowd

Italy-Crowd (qui il sito ufficiale) è un’interessante piattaforma immobiliare di origine tutta italiana, attiva nel nostro Paese sin dal 2015 e divenuta quest’anno la prima piattaforma nativa blockchain in Europa.

italy crowd recensione

Su Italy-Crowd è possibile trovare progetti immobiliare di elevata qualità, soggetti ad un’accurata due-diligence prima di essere proposti agli investitori. In particolare, si tratta di progetti di nuove costruzioni, ristrutturazioni o iniziative pubbliche.

Generalmente, i rendimenti lordi variano tra il 6% ed il 12% annuo, anche se in media i guadagni degli investitori si attesta intorno al 10%. La durata dell’investimento è invece solitamente pari a 1 o 2 anni.

Anche se non esiste un ammontare minimo per potersi iscrivere al portale, ogni progetto di investimento presenta una quota minima di accesso, che di solito è pari a 250 euro.

L’elevata sicurezza della piattaforma (grazie anche al protocollo basato su tecnologia blockchain), la serietà dell’azienda e la qualità dei progetti, la rendono davvero una soluzione ideale per chi vuole iniziare a investire nel real estate crowdfunding. Puoi registrarti gratuitamente tramite questo link.

Crowdfunding immobiliare: cos’è

In generale il crowdfunding è una forma non convenzionale di finanziamento che permette la raccolta di fondi tra una collettività di soggetti che partecipano con piccole quantità di capitale alla realizzazione di un progetto di interesse comune.

Ci sono tre parti in gioco: l’iniziatore del progetto da finanziare, gli investitori e l’intermediario (solitamente una piattaforma online gestita da una società fintech).

Il real estate crowdfunding altro non è che il crowdfunding applicato all’investimento immobiliare. Ci sono delle piattaforme immobiliari (quelle che abbiamo analizzato nel corso dei precedenti paragrafi) che pubblicano dei progetti, e permettono agli investitori di partecipare con capitali anche molto ridotti, in modo da ottenere una parte dei proventi derivanti dall’operazione immobiliare in oggetto.

Il mattone è da sempre considerato una forma di investimento sicura e molto remunerativa. Con il crowdfunding immobiliare finalmente anche i piccoli risparmiatori possono ottenere un’esposizione al mercato immobiliare, senza dover prendere un mutuo, e con la possibilità di diversificare il proprio portafoglio di investimenti su tantissimi immobili e progetti differenti.

Real estate crowdfunding: come funziona

A questo punto è necessario effettuare un’importante distinzione, dato che esistono due differenti modelli di real estate crowdfunding, ciascuno con le sue caratteristiche ed il suo meccanismo di funzionamento: l’equity crowdfunding ed il lending crowdfunding.

Lending crowdfunding immobiliare

Equity crowdfunding immobiliare

L’equity crowdfunding immobiliare permette all’investitore di diventare socio di aziende che effettuano determinate operazioni immobiliari (compravendita di immobili, ristrutturazioni, riconversioni, acquisto e affitto…), e quindi di fatto co-proprietario degli immobili stessi.

I guadagni per l’investitore in questo caso derivano dagli affitti degli immobili, oppure dalla plusvalenza legata alla rivendita dell’immobile ad un prezzo più alto.

I rendimenti potenziali di questa forma di investimento sono molto elevati, ma anche difficili da stimare in anticipo, e in generale presentano un livello di rischio decisamente più alto. Per intenderci, se l’operazione immobiliare non andrà in porto o avrà qualche problema, potresti perdere una parte significativa del capitale investito.

Piattaforme di crowdfunding immobiliare che operano secondo il modello equity sono BitOfProperty, Concrete, Walliance ed in parte anche Evoestate e Bulkestate, che sono piattaforme ibride.

Lending crowdfunding immobiliare

Invece nel lending crowdfunding immobiliare, molto più diffuso, l’investitore non fa altro che prestare del denaro alla società che sviluppa l’operazione, diventando quindi un semplice finanziatore esterno.

In questo caso il rendimento è limitato al tasso fisso di interesse stabilito in anticipo, e non dipende dal risultato economico delle aziende immobiliari a cui si presta il denaro. Anche la durata dell’operazione è stabilita in anticipo, quindi i finanziatori sapranno sin da subito quando rivedranno indietro i loro soldi maggiorati degli interessi.

Rispetto all’equity crowdfunding, il lending crowdfunding è meno rischioso e più prevedibile, ma non per questo possiamo dire che si tratti di un investimento del tutto sicuro.

Le migliori piattaforme di crowdfunding immobiliare che operano secondo il modello lending sono sicuramente Trusters, Re-Lender e CrowdEstate.

MIGLIORI PIATTAFORME CROWDFUNDING IMMOBILIARE
4.8/5
4.7/5
4.7/5

Crowdfunding immobiliare etico

Negli ultimi anni si sta facendo strada una corrente molto interessante e degna di nota, che è quella del crowdfunding immobiliare etico.

E’ promosso da piattaforme che permettono di investire solo ed esclusivamente in progetti immobiliari etici, che possano cioè avere un impatto positivo sulla società o sull’ambiente.

Molti risparmiatori sono felici di investire i propri soldi in modo remunerativo, sapendo che in questo modo stanno facendo anche del bene, quindi è prevedibile che il crowdfunding etico continuerà a crescere a ritmi sostenuti nei prossimi anni.

Le piattaforme di crowdfunding immobiliare etico più famose in Italia sono sicuramente Re-Lender (che si occupa di riconversione industriale, ecologica, immobiliare e tecnologica) e Rendimento Etico (che investe nelle case di persone in difficoltà economica, con la finalità di evitare che queste finiscano all’asta).

Crowdfunding immobiliare: rischi

Come abbiamo già detto, il crowdfunding immobiliare non è una forma di investimento esente da rischi. Sia nel modello equity based, sia in quello lending based, è sempre possibile che la società immobiliare che mette in atto l’operazione non abbia successo, o addirittura vada in default e dichiari fallimento, non essendo in grado di ripagare il debito assunto con i finanziatori.

Tutte le migliori piattaforme di crowdfunding immobiliare effettuano degli accurati controlli sullo stato finanziario delle aziende e sulle fattibilità dei progetti da loro proposti, quindi il rischio di default è sensibilmente ridotto, ma non del tutto assente.

Crowdfunding immobiliare rischi

In ogni caso, nel momento in cui presti i tuoi soldi ad un’azienda immobiliare sorge tra te ed essa un contratto giuridico, che la piattaforma stessa si impegnerà a far rispettare con tutti gli strumenti consentiti dalla legge nel caso in cui l’azienda non ti restituisse i soldi maggiorati degli interessi entro i tempi stabiliti.

Crowdfunding immobiliare: guadagni e tasse

Con il crowdfunding immobiliare quanto si guadagna?

I guadagni che il crowdfunding immobiliare garantisce agli investitori sono davvero molto interessanti. In base alla piattaforma prescelta, possono infatti partire da un 6% annuo fino ad arrivare addirittura al 16%. Si tratta di rendimenti difficili da trovare al giorno d’oggi e molto simili a quelli del mondo del p2p lending.

Alcuni marketplace esteri come BitOfProperty, EvoEstate o CrowdEstate offrono rendimenti più elevati rispetto a quelli delle piattaforme italiane, ma presentano delle complicazioni da un punto di vista fiscale. Tutti i guadagni vanno infatti intesi come lordi, e spetterà poi all’investitore dichiararli autonomamente e pagare le relative tasse.

I siti di crowdfunding immobiliare italiani agiscono invece da sostituto d’imposta, trattenendo alla fonte il 26% dei guadagni dell’investitore, e mandando a quest’ultimo solo il guadagno netto.

MIGLIORI PIATTAFORME CROWDFUNDING IMMOBILIARE
4.8/5
4.7/5
4.7/5

Crowdfunding immobiliare: opinioni

Per concludere ti presentiamo qui di seguito quelle che sono le opinioni degli autori del nostro blog Bussola Finanziaria riguardo il crowdfunding immobiliare.

I vantaggi di questa tipologia di investimento risulterebbero chiare anche ad un bambino: i rendimenti attesi del crowdfunding immobiliare sono infatti superiori a quelli dell’asset class azionaria, come anche di quella obbligazionaria e delle materie prime.

I piccoli risparmiatori non hanno mai avuto accesso prima d’ora alle enormi opportunità fornite dal mercato immobiliare. Ormai, grazie alle nuove tecnologie e alla semplicità di utilizzo dei marketplace di crowdfunding, tali opportunità sono invece diventate alla portata di tutti.

Sarebbe quindi stupido farsi sfuggire questa occasione ed ignorare del tutto il mondo del crowdfunding immobiliare, ma allo stesso tempo è necessario procedere con cautela e non farsi prendere da facili entusiasmi.

La regola numero uno che vige sempre in ambito finanziario è quella della diversificazione: evita di investire tutto il tuo capitale nel real estate crowdfunding, dato che potresti andare incontro a brutte sorprese e sottoporti a rischi superiori a quelli che sei disposto a sopportare. Per intenderci, ti consiglio di non investire mai più del 10% del tuo capitale in queste piattaforme.

Inoltre iscriviti a diverse piattaforme e segui con attenzione i progetti da esse presentati. A volte bisogna essere iscritti in anticipo per riuscire a cogliere rapidamente le opportunità, prima che il giro di finanziamenti si concluda.

Indipendentemente dalla quota che deciderai di investire nel crowdfunding immobiliare, cerca sempre di investire in più piattaforme e in più progetti, in modo da diversificare il tuo portafoglio e diminuire così il rischio.

MIGLIORI PIATTAFORME CROWDFUNDING IMMOBILIARE
4.8/5
4.7/5
4.7/5
Bussola Finanziaria è il portale italiano sulla finanza personale, sugli investimenti e sul trading. Parliamo di azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute, crowdfunding, portafogli di investimento e broker online.