Conto corrente estero online: i migliori 5 per il 2021

0
520
conto corrente estero

Cerchi un conto corrente estero? Desideri sapere qual è il miglior conto corrente estero online? Sei capitato nel posto giusto!

Con il modificarsi del mondo e della società che ci circonda le necessità di fornirsi di un conto estero si fanno sempre più importanti. Del resto, i vantaggi che offre una soluzione del genere non sono pochi. Tuttavia, non sempre è facile scegliere quello giusto tra i tanti che si trovano sul mercato.

Per ovviare a tale problema, ho provveduto a selezionare per te i migliori 5. Nell’articolo che trovi di seguito, per ognuno di essi verranno elencate tutte le funzioni principali ed i vantaggi, così da permetterti una scelta consapevole. Per maggiore chiarezza, ti presento fin da subito la nostra top 3:

MIGLIORI CONTI CORRENTI ESTERI
4.8/5
4.5/5
4.3/5

Inoltre, ti illustrerò anche come aprire un conto estero e la tassazione ad esso applicata. Buona lettura.

Migliori conti correnti esteri: top 5 del 2021

Come anticipato poco sopra, di seguito trovi la selezione dei migliori 5 conti correnti esteri per il 2021. Sono certo che troverai quello che più si addice alle tue necessità.

1. Vivid Money (miglior conto corrente estero online)

Il primo conto corrente estero della nostra lista è senza dubbio una delle migliori scelte sul mercato: Vivid Money (qui trovi il sito ufficiale). Iniziamo subito con il dire che Vivid offre un piano base completamente gratuito.

conto corrente estero online

Tale piano prende il nome di Vivid Standard: non prevede né spese di apertura né un canone mensile. Inoltre, durante le operazioni di creazione del tuo account puoi richiedere una carta di debito in metallo, sempre a costo zero. Mentre una seconda carta comporta un costo di 20.00 €.

Aprendo il conto ti verrà assegnato un IBAN tedesco, che ti permetterà di effettuare tutte le operazioni in area SEPA senza problemi. Inoltre, è possibile convertire denaro in diverse valute al tasso di cambio ufficiale. Tale funzione è importantissima soprattutto per chi viaggia o vive all’estero, in quanto ti permetterà di non preoccuparti di un improvviso incremento del mercato dei cambi.

Per quanto riguarda la gestione delle risorse economiche, esiste la possibilità di creare dei poket, dei veri e propri conti secondari, ognuno collegato ad un IBAN diverso (senza nessuna spesa aggiuntiva), da condividere con colleghi, familiari o amici per i progetti più disparati.

Tale scelta risulta essere utilizzata pure dai più giovani, in quanto consente di risparmiare denaro anche in gruppo. Scopri tutti i dettagli cliccando qui.

2. Bunq

Un’altra soluzione che sta diventando sempre più popolare nel campo dei conti correnti esteri online è Bunq (qui trovi il sito ufficiale), che si differenzia dagli altri tanto per le utilissime funzioni quanto per l’occhio attento che ha nei confronti dell’ambiente.

conti estero

Tale conto è offerto da un istituto di credito Olandese che fornisce valide soluzioni sia per il singolo utente che per il reparto business. In questo secondo caso si può parlare a tutti gli effetti di un conto corrente aziendale estero online.

Infatti, Bunq permette di aprire sia dei conti privati che per supportare la tua azienda, fornendo diverse funzioni davvero ottime, come la possibilità di aprire fino a 25 sotto-conti senza spese aggiuntive (che possono diventare 50 nella versione business con un piccolo supplemento economico).

Inoltre, pur prevedendo un canone mensile, le spese di apertura, i bonifici in area SEPA ed il canone annuo della carta di debito sono pari a zero. Lo stesso discorso vale per l’imposta di bollo.

Vi è inoltre la possibilità di gestire il pagamento delle fatture in maniera automatica e di usufruire di un software di contabilità, utilissimo per le aziende. Mentre, grazie alla collaborazione con Wise, puoi convertire il denaro a tassi di cambio convenienti.

Inoltre, è possibile aprire una versione del conto eco-friendly (è tutto spiegato qui), che ti permette di gestire i tuoi soldi nel pieno rispetto della natura. Ma le opportunità messe a disposizione da Bunq sono molte di più, scoprile tutte cliccando qui.

3. N26

Un altra scelta molto valida è N26 (clicca qui per il sito ufficiale). Nasce da un progetto tedesco ed ha riscosso un grandissimo successo sia negli Stati Uniti che in Europa.

conto corrente online estero

Quello che subito salta all’occhio di questo conto corrente è il fatto che il suo piano base ha un canone gratuito; inoltre, pur essendo un conto estero, ti verrà fornito un IBAN Italiano, il tutto essendo collegato ad istituto di credito teutonico, con la proverbiale efficienza che ne consegue.

Inoltre, grazie alla sua collaborazione con la già citata Wise, ti permette di effettuare bonifici in diverse valute a tassi di cambio più che convenienti. Infine, non è da sottovalutare il fatto che è possibile ritirare contanti presso i supermercati autorizzati grazie al sistema CASH26.

N26 è sinonimo di efficienza e convenienza senza troppi fronzoli. Scopri tutti i dettagli cliccando qui.

4. Wise

Adesso è tempo di spendere qualche parola più nel dettaglio per quanto riguarda Wise (qui trovi il link al sito ufficiale). Si tratta di una soluzione utilizzatissima in tutto il mondo.

conti correnti esteri

Inizialmente, nasce come solo servizio per il cambio valuta. In quei giorni era conosciuto con il nome di TransferWise. Da qualche tempo, ha modificato il suo nome in Wise e consente alla sua utenza di aprire un vero e proprio conto legato ad un IBAN europeo.

Tale scelta è utilizzatissima soprattutto per coloro che hanno spesso la necessità di convertire somme di denaro anche più volte in un mese ed inviarle in diversi paesi in tutto il globo.

Il tasso di cambio offerto è tra i più convenienti sul mercato ed il servizio offerto (oltre che al livello di sicurezza generale) non è certo da meno. Del resto, il giro di denaro mensile che viene affidato alle cure di Wise è pari a 7 milia miliardi di dollari, che converrai con me, non sono affatto pochi.

Scopri adesso come utilizzare anche tu questa validissima soluzione cliccando qui.

5. Revolut

Terminiamo la nostra lista di conti correnti esteri con una soluzione molto utilizzata soprattutto dai giovani: Revolut.

conti correnti esteri online

Si tratta di un conto gestibile completamente tramite una comoda app che ti permette di cambiare cifre di denaro in diverse valute e con un semplice tap dal tuo cellulare.

Oltre alla facilità di utilizzo e di apertura del conto, quello che ha reso famoso Revoult sono anche i tassi di cambio davvero competitivi e la possibilità di richiedere sia una carta digitale che una fisica, da utilizzare sia per gli acquisti in rete che negli esercizi commerciali dove il servizio POS è disponibile.

Conto corrente estero: cos’è e vantaggi

Quando si parla di conto corrente estero, si intende un conto che è legato ad un istituto bancario che vede la sua sede in un paese differente da quello di residenza.

I vantaggi che si possono ottenere da tale operazione sono diversi. Il primo di tutti è quello di tutelare il proprio patrimonio, in quanto, si depositano i propri capitali in un paese più stabile o magari non affetto da importanti problemi economici.

Inoltre, grazie ai conti correnti esteri molto spesso è possibile usufruire di tassi di cambio favorevoli. Non è affatto sconsigliato aprire un nuovo conto in un paese dove la moneta corrente ha un valore piuttosto basso, con conseguenti commissioni più leggere e spese di gestione più basse.

Come aprire un conto corrente estero

Le operazioni che ti consentono di aprire un conto corrente estero il più delle volte si limitano a pochi passaggi; in generale la procedura richiede 15 minuti al massimo e può essere eseguita completamente online.

La documentazione richiesta il più delle volte si limita al proprio documento di identità ed una foto. Mentre, nel caso l’intestatario del conto sia un minorenne, dove prevista tale opportunità, è richiesta la collaborazione di uno dei genitori o del tutore con relativa documentazione.

Conto corrente estero: tassazione

Per concludere, dedichiamo anche un piccolo spazio alla tassazione legata ai conti correnti esteri.

A differenza dei comuni conti non è previsto il pagamento dell’imposta di bollo, bensì dell’IVAFE, che interessa tutti coloro che possiedono capitali in paesi esteri, il cui importo è sempre di 34.20 € annui per le persone fisiche (100 € per quelle giuridiche).

Per quanto riguarda la detenzione di cifre superiori a 15.000.00 € è necessario dichiarare le giacenze nel quadro rw del modello dei redditi delle persone fisiche. Si tratta di un modello che ogni residente italiano possessore di un conto corrente estero deve compilare ai fini del monitoraggio fiscale.

Va comunque evidenziato che l’obbligo di compilazione del modulo RW sussiste anche in relazione al solo calcolo relativo all’IVAFE, ovvero nei casi in cui la giacenza media sia superiore ai 5.000.00 €.

5/5 - (1 vote)
Bussola Finanziaria è il portale italiano sulla finanza personale, sugli investimenti e sul trading. Parliamo di azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute, crowdfunding, portafogli di investimento e broker online.