Bonifico senza conto corrente: guida su come fare l’operazione

0
1201
bonifico senza conto corrente

Vorresti maggiori informazioni su come fare un bonifico senza conto corrente? Continua a leggere e alla fine avrai a disposizione tutte le informazioni che stai cercando!

Molto spesso si ha la necessità, per un motivo o per un altro, di fare un bonifico ma ahimè non si dispone dello strumento classico per effettuarlo: il conto corrente. Quello che tutti non sanno è che esistono almeno 4 modi alternativi che ti consentono di effettuare ugualmente tale operazione.

In questo articolo, vedremo pertanto le migliori tecniche per fare un bonifico senza disporre di un conto corrente, strumento che non tutti si possono permettere dati gli alti costi di gestione che spesso comporta.

Come fare un bonifico senza conto corrente: 4 modi

Il metodo migliore in assoluto per fare un bonifico senza conto corrente è quello di servirsi delle cosiddette carte conto. Tali carte possono essere prepagate o di debito e sono dotate di un IBAN, condizione essenziale per poter effettuare appunto un bonifico.

Tali strumenti sono spesso emessi gratuitamente dall’istituto che li offre ed inviati senza spese aggiuntive a casa tua. Inoltre, presentano dei costi esigui se paragonati ad un classico conto corrente, il cui canone può raggiungere prezzi annuali davvero elevati.

Tuttavia le carte conto non sono l’unico modo disponibile per effettuare bonifici senza un conto corrente. Infatti, esistono altre opzioni altrettanto valide per trasferire e ricevere denaro proprio come accade con un conto tradizionale.

Nella prossima sezione ti illustrerò quali sono i 4 migliori modi nel 2024 per fare un bonifico, sia in Italia che all’estero, proprio come se lo effettuassi da un conto corrente. Buona lettura!

1. Carta prepagata con IBAN

Il primo metodo per effettuare un bonifico senza conto corrente è tramite l’utilizzo di una carta prepagata con IBAN. Per attivarne una ti basta scegliere uno tra i servizi disponibili sul mercato e seguire gli step indicati nel corso della registrazione. Nella tabella qui sotto troverai 3 delle migliori carte prepagate con IBAN in circolazione:

MIGLIORI CARTE PREPAGATE CON IBAN

Valutazione 4.8/5

Valutazione 4.5/5

Valutazione 4.4/5

Con una carta prepagata con IBAN potrai ricevere e inviare somme di denaro (il limite varia in base alla compagnia a cui ti sei affidato) e il tutto viene gestito attraverso l’apposita applicazione sul telefono.

I requisiti per effettuare un bonifico in questo modo sono: nome e cognome del beneficiario, IBAN e causale. Come vedi, in pochi e semplici passi potrai trasferire (e ricevere) denaro sia in Italia che all’estero!

Esistono molte carte prepagate con IBAN sul mercato, anche se le più affidabili e che presentano il maggior numero di funzionalità sono Revolut, Hype e Viabuy.

2. Bonifico bancario per cassa

Questa seconda opzione per trasferire denaro senza possedere un conto corrente è molto semplice da mettere in pratica. Infatti, basterà recarti nella filiale di qualsiasi banca ed effettuare il bonifico. Questa possibilità è aperta a chiunque, anche a coloro che non hanno un conto corrente presso l’istituto di credito selezionato!

come fare un bonifico senza conto corrente

L’importo che si desidera trasferire deve essere pagato in contanti presso lo sportello della banca che si occuperà dell’invio del denaro al conto del beneficiario a cui desideri accreditare l’importo. Sarà sufficiente fornire i dati del beneficiario e il suo codice IBAN.

Si tratta di un metodo veloce e sicuro per depositare denaro nel conto di un’altra persona se non si dispone di un proprio conto corrente. Tuttavia, il bonifico bancario per cassa prevede delle spese di servizio variabili a seconda del regolamento imposto dalla banca in questione.

3. Bonifico in tabaccheria

La terza possibilità è il bonifico in tabaccheria. Così come per il bonifico bancario per cassa, se desideri inviare denaro tramite lo sportello di una tabaccheria potrai farlo pagando la somma in contanti, ma anche tramite carta di credito/debito.

Prima di tutto dovrai recarti presso un punto vendita abilitato Mooney ed eseguire un bonifico ordinario o istantaneo con T-Bonifico. I passaggi da seguire per effettuare il bonifico sono pochi e facili:

  • compila il form per creare il tuo codice T-Bonifico;
  • mostra il QR code insieme al tuo documento identificativo e tessera sanitaria all’esercente;
  • procedi col pagamento.

Per un bonifico ordinario pagato in contanti o con carta di debito o credito e inviato verso qualsiasi IBAN il costo è di 4 € e il limite sia giornaliero che per una singola operazione (commissioni incluse) è di 999,99€. Visita il sito ufficiale di Mooney se vuoi saperne di più!

4. Bonifico alle poste

Se nessuna delle opzioni citate fin’ora fa al caso tuo, allora ti consiglio di effettuare il bonifico direttamente alle poste. In questo caso ti basterà compilare e firmare il modulo bonifico apposito in cui dovrai specificare:

  • nome, cognome e codice fiscale;
  • IBAN e/o codice BIC/SWIFT del destinatario;
  • la somma che si intende inviare;
  • il Paese di riferimento e la causale del bonifico.

In seguito a questa operazione ti verrà rilasciata una ricevuta per confermare la buona riuscita del pagamento. Sicuramente è un metodo semplice e pratico per inviare denaro sia in Italia che all’estero.

Come ricevere un bonifico senza conto corrente

Proseguiamo parlando di come si fa ad effettuare l’operazione inversa, ovvero di come ricevere un bonifico senza conto corrente, essendo questa volta i destinatari del denaro. Qualsiasi sia la natura della somma che dovrai ricevere, spesso può capitare che a causa di motivi di distanza tu non possa ottenere il denaro in contanti e che quindi ti debba essere fatto un bonifico.

Qui sotto troverai i 3 migliori modi per ricevere un bonifico anche se non disponi di un conto corrente a te intestato.

1. Carta prepagata con IBAN

La soluzione più veloce per ricevere denaro se non hai un conto corrente intestato è tramite l’utilizzo di una carta prepagata con IBAN. Idealmente funziona nello stesso modo di un conto; infatti, anche qui hai a disposizione un IBAN che puoi fornire per farti accreditare dei pagamenti esteri e nazionali.

Tra le carte prepagate con IBAN migliori sul mercato ci sono sicuramente Revolut, Hype e Viabuy. Grazie alle numerose funzionalità disponibili, si differenziano notevolmente rispetto alla concorrenza nel loro settore.

In questo caso pagherai un canone annuale (o in alcuni casi addirittura nulla come con Hype) che sarebbe decisamente inferiore rispetto alle singole commissioni derivanti da ogni transazione effettuata alle poste o in tabaccheria. Si tratta di un vantaggio non da poco se si sa in anticipo di andare incontro a diversi bonifici da ricevere o inviare nel corso dell’anno.

2. Vaglia bancario

Il vaglia bancario è un documento che permette a un individuo di ricevere denaro senza aprire un conto corrente.

Questo è disponibile solo presso le filiali fisiche delle banche e tra i requisiti necessari al fine di ricevere denaro ci sono sostanzialmente i dati del beneficiario come nome, cognome, indirizzo e codice fiscale. Una volta inviato, il beneficiario può ritirare il denaro in banca direttamente tramite un pagamento in contanti.

3. Vaglia postale

Seguendo la stesse dinamiche menzionate in precedenza, il vaglia postale può essere considerato l’equivalente del vaglia bancario ma con esercente dell’operazione le poste.

come ricevere un bonifico senza conto corrente

Il vaglia postale si può richiedere in qualsiasi ufficio di Poste Italiane fino ad un importo massimo di 2.582,28€ e la somma inviata può essere riscossa fino a 2 anni dalla sua emissione.

Per quanto riguarda i costi, parliamo di commissioni particolarmente salate se si invia denaro in questa maniera (12 €), motivo per cui si tratta dell’ultima spiaggia da prendere in considerazione solo se non è effettivamente possibile svolgere tale operazione tramite i metodi spiegati precedentemente.

Che cos’è e come funziona un bonifico bancario

Ricapitoliamo quanto detto fino ad ora spiegando nel dettaglio che cos’è un bonifico bancario.

Un bonifico bancario è un’operazione che consente di trasferire una determinata somma di denaro da un conto corrente ad un altro. Solitamente, per effettuare un bonifico sono sufficienti i seguenti dati:

  • Nome e cognome del beneficiario;
  • IBAN e BIC/SWIFT del benificiario;
  • Importo del bonifico e valuta;
  • Data di emissione del bonifico;
  • Causale del bonifico (ragione per cui si effettua).

Qualora o il beneficiario o l’emittente non dispongano di un conto intestato da cui effettuare o su cui ricevere l’operazione, esistono diversi metodi per ovviare a questa mancanza.

Nell’articolo che hai appena letto ti ho spiegato nello specifico come funzionano alcune delle principali alternative ai conti correnti per effettuare bonifici, analizzandone pro e contro, fornendoti così le conoscenze necessarie per decidere autonomamente cosa sia più adatto per te.

Bussola Finanziaria
Bussola Finanziaria è il portale italiano sulla finanza personale, sugli investimenti e sul trading. Parliamo di azioni, obbligazioni, ETF, criptovalute, crowdfunding, portafogli di investimento e broker online. Seguici anche su YouTube e su X per non perdere gli ultimi aggiornamenti di finanza!